Siate gentili con le mucche. La storia di Temple Grandin

“Mi chiamo Temple Grandin… non sono come le altre persone… io penso per immagini… sono una persona diversa, non inferiore”

Temple Grandin
Temple Grandin

Temple Grandin nasce a Boston il 29 Agosto del 1947, per molt* rappresenta il volto pubblico dell’autismo. È grazie a persone come lei  che oggi si hanno informazioni più precise su quello che accade nella mente di un soggetto autistico e soprattutto sulle cose positive che possono esservi. Grandin, affetta da autismo, è scrittrice, professoressa di Scienze animali all’università del Colorado e stimata esperta nel settore dell’allevamento animale, nota per la sua attività di progettista di apparecchiature per il bestiame realizzate per restituire loro dignità e migliorarne la vita, anche se condannati alla morte.

Nel 2010 il Time Magazine la inserisce nella classifica delle 100 persone  più influenti del mondo e, sempre nello stesso anno, esce un film a lei dedicato, Temple Grandin – Una donna straordinaria, diretto da Mick Jackson ed interpretato da Claire Danes.

Essendo una persona autistica, la sua vita è stata caratterizzata da comportamenti bizzarri, ma anche coraggiosi e singolari, da una grande tenacia e da un’eccezionale capacità di descrivere “dall’interno” l’esperienza di una persona con autismo. A partire dal suo vissuto ha suggerito quali possono essere gli interventi a supporto di insegnamenti che possano risolvere le problematiche de* bambin* autistic*, combattendo così i comportamenti inadatti e suggerendone di adeguati.

Su Temple Grandin è stato scritto molto. Lei per prima ha parlato di sé, dei suoi progetti e dei suoi studi sugli animali all’interno dei suoi libri.

Copertina libro
Copertina libro

Editoriale Scienza ha voluto omaggiare questa straordinaria donna con un volume a lei dedicato: Siate gentili con le mucche. La storia di Temple Grandin. Il libro è scritto da Beatrice Masini e illustrato da Vittoria Facchini ed è inserito all’interno della collana Donne nella scienza, ovvero una serie dedicata al racconto della vita di donne che hanno dato un contributo alla scienza.

Beatrice Masini nel suo libro  racconta la storia di una donna che è riuscita a fare della sua vita quello che voleva proprio per quello che è. Percorre la vita di Temple fin dalla sua infanzia. Parla di questa bambina chiusa in se stessa che, con il tempo, diventerà una ragazzina ostinata e infine, una studiosa conosciuta in tutto il mondo per le sue ricerche sugli animali allevati per nutrirci. Viene descritto il contesto in cui si è ritrovata: all’inizio degli anni Cinquanta, autismo è una parola nuova per definire una malattia inspiegabile, ed è questa parola che i medici usano per Temple, una bambina che a 3 anni ancora non parla, con gravi problemi relazionali e isolata in un mondo tutto suo. La madre si rifiuta di chiuderla in un istituto e, seguendo l’istinto, implacabilmente la stimola perché non sia prigioniera di quel suo universo impenetrabile. Ci vogliono fermezza, tenacia e pazienza perché Temple impari a stare con gli altri, a parlare e a leggere. Grazie alla madre e a un insegnante che ne coglie le doti e la sprona, affronta la scuola e, poi, il college, fino a conseguire la laurea in psicologia e un master in scienze animali.  È proprio agli animali che si sente vicina, sentire e vedere il mondo come lo sentono e vedono loro è il punto di partenza del suo futuro, assieme alla sua eccezionale capacità di pensare per immagini.

Se oggi sappiamo di più sull’autismo, su come una persona che lo porta in sé sente e vede il mondo, su come può mettersi in collegamento con gli altri è anche grazie a Temple Grandin, che ha saputo spiegarlo e raccontarlo.

Il libro contiene anche  una sezione di approfondimento sull’autismo firmata da Stefania Ucelli e Francesco Barale, psichiatri di Cascina Rossago. Esperienza pilota in Italia, Cascina Rossago è una comunità-fattoria nella quale vivono e lavorano persone adulte con autismo.

Siate Gentili con le mucche è un’interessante lettura che fa conoscere la storia di questa straordinaria donna; dedicata ai\alle più giovani grazie allo stile di scrittura semplice e diretto ma che riesce ad appassionare comunque lettor* di diverse fasce d’età.

Lettura consigliatissima!

 “La felicità sta nella soddisfazione per il lavoro che faccio. E siccome il mio lavoro è con gli animali, quando sto con gli animali per me è come galleggiare sulle nuvole.”

Leggi anche della stessa casa editrice:

Pin@                                                Seguimi anche su La cortese irriverente 

2 comments

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...